Termovalorizzatori e inceneritori: quali differenze?

Termovalorizzatori e inceneritori: quali differenze?

Sei sicuro di conoscere davvero la differenza tra un termovalorizzatore e un inceneritore?

L’aumento della popolazione mondiale è uno di quei fattori che porta ad una diretta crescita dei rifiuti. La distruzione della spazzatura prodotta dagli esseri umani attraverso varie attività (dal consumo del cibo a quello degli elettrodomestici, dalla costruzione di case ai residui industriali) può avvenire seguendo diversi canali. Le moderne tecnologie, per giunta, aiutano alla produzione di energia attraverso la distruzione di particolari rifiuti che possono essere introdotti negli stabilimenti di termovalorizzazione. Altri, verranno distrutti dall’inceneritore. Ma che differenza c’è tra un termovalorizzatore e un inceneritore? Ecologia Oggi, azienda specializzata nella gestione e nel trattamento dei rifiuti di ogni tipo, opera nel territorio del sud Italia dal 1987, acquisendo in oltre 30 anni di esperienza conoscenze sul conferimento dei rifiuti e sul loro corretto smaltimento. Non solo rispetto dell’ambiente ma, soprattutto, attenzione all’ambiente. Ecologia Oggi offre i propri servizi in tutta la regione Calabria e nel sud Italia; attraverso vari impianti, opera nelle città di Lamezia Terme, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Vibo Valentia e Reggio Calabria. Cerchiamo di capire la differenza tra un impianto di termovalorizzazione e un inceneritore.

Le sostanziali differenze tra impianti: termovalorizzatore e inceneritore

Un termovalorizzatore permette la produzione di energia attraverso la distruzione di un certo tipo di rifiuti. Stiamo parlando dei rifiuti solidi urbani e dei rifiuti speciali. I rifiuti che non si possono trattare in un termovalorizzatore sono gli inerti (prodotti dalle demolizioni delle strutture o dalla loro costruzione) e quelli che possono essere recuperati e che, quotidianamente, differenziamo come il vetro, la plastica, l’umido-organico, la carta. Il termovalorizzatore, bruciando i rifiuti, genera vapore: è grazie a questo processo che avviene la produzione di energia elettrica. Grazie agli impianti di termovalorizzatore si alimenta il teleriscaldamento, sistema che porta l’acqua calda nelle abitazioni dei cittadini. Parlando degli inceneritori ci riferiamo agli impianti che hanno come obiettivo la distruzione dei materiali inerti. Grazie alle normative vigenti queste strutture sono costantemente sotto controllo nelle loro emissioni: i fumi prodotti dalla distruzione degli inerti sono monitorati e rimessi nell’ambiente dopo un processo di filtraggio.

Ecologia Oggi si adopera quotidianamente nella gestione dei rifiuti di ogni genere. L’impianto di termovalorizzazione WTE di Gioia Tauro, in provincia di Reggio Calabria, è controllato da Ecologia Oggi, società sensibile alle tematiche ambientali e alla cura del territorio. Per ulteriori informazioni contattaci via email all’indirizzo info@ecologiaoggi.it